Select Page

Ma è chiaro che c’è stata un’esposizione da qualche parte, a volte.

AbbVie sta spendendo circa 21 miliardi di dollari per acquisire Pharmacyclics e il suo portafoglio oncologico, che include il farmaco di prima classe ibrutinib (Imbruvica).

Il farmaco per il melanoma nivolumab (Opdivo) ha ottenuto una nuova indicazione: carcinoma polmonare non a piccole cellule squamoso metastatico.

L’American Medical Association è uno dei 100 gruppi medici e specializzati che chiedono all’amministrazione Obama un piano di riserva nel caso in cui l’implementazione dell’ICD-10 non vada bene.

Come ottenere le credenziali ospedaliere, da un direttore medico all’interno.

Chissà come i medici trattavano i pazienti poveri prima di Medicaid harmoniqhealth.com? Ora fallo tu.

Si scopre che Olympus non ha mai chiesto l’approvazione della FDA (e l’agenzia non se ne è accorta) per il prodotto endoscopico implicato nelle due morti di superbatteri CRE, secondo la CNN. Nel frattempo, l’AP riferisce che apparecchiature contaminate ne hanno infettate altre quattro al Cedar-Sinai Medical Center.

Jen Gunter, MD, smaschera alcuni di aver saltato il neonato ciarlatano di vitamina K.

L’Atlantico chiede se una bambina di 3 anni ha bisogno di marijuana per i suoi attacchi epilettici paralizzanti causati dalla sindrome di Dravet.

I nostri amici di Improbable Research hanno appena lanciato un nuovo podcast che include un’anatra omosessuale e una pandemia di karaoke: sintonizzati! Si spera che copriranno questi studi sulla trasmissione delle malattie infettive del beer pong in un episodio futuro.

"Te l’avevamo detto" e il caso contro le esenzioni di convinzioni personali per i vaccini, su Science-Based Medicine.

Morning Break è una guida quotidiana alle novità e agli interessanti sul Web per gli operatori sanitari, alimentata dalla comunità MedPage Today. Hai un suggerimento? Invia a noi: MPT_editorial@everydayhealthinc.com.

Quando vedo genitori preoccupati e ben intenzionati si rifiutano di vaccinare i loro figli "personale" Motivi Mi chiedo quanto siano diventati ingenui e mal informati e come siano diventati autori inconsapevoli di quella che in realtà è una forma sottile di bioterrorismo e pericolo per i bambini.

Sono un pediatra e un sostenitore della salute pubblica. In 35 anni di pratica ho visto in prima persona il drammatico impatto salvavita delle vaccinazioni, motivo per cui sono spaventato dalla direzione del dibattito in corso.

La distorsione delle voci, i rapporti imprecisi sugli effetti collaterali dei vaccini, il pensiero immaginario che la malattia sia meglio della prevenzione e una difesa narcisistica di quel cattivo ragionamento sono stati tutti alla radice di questa tendenza elitaria. Ancora più incredibilmente, è stato manipolato e perpetuato da celebrità fuorviate, dai media e persino da alcuni professionisti della salute che hanno delusioni di fare qualcosa di intelligente.

Non esiste una risposta facile al problema del rifiuto dei vaccini, ma potrebbe essere il momento di chiedere alcune soluzioni che potrebbero arginare la marea. Ci vorrà un controllo continuo dell’effetto del vaccino e degli effetti collaterali, con la sicurezza e la salute individuale e pubblica al centro. Avremo bisogno di sviluppare materiali educativi che si adattino ai bisogni e alle credenze dei vari gruppi etnici, religiosi e filosofici e che siano rinforzati in tutte le fasi della vita, dall’età scolare all’età adulta.

Sfortunatamente, sappiamo che ci saranno genitori che non cambieranno il loro modo di pensare, che si tratti di una sfiducia nell’autorità, di un disprezzo per i benefici per la salute pubblica o semplicemente di una semplice ignoranza ostinata. Il modo più importante per proteggere la maggioranza: tutte le scuole e gli asili nido dovrebbero richiedere vaccinazioni aggiornate per tutti coloro che non hanno una controindicazione medica.

Non dovrebbero esserci eccezioni e potrebbe essere più forte includendo multe e / o interventi sociali di protezione dei minori. Se un bambino non vaccinato viene infettato da una malattia prevenibile con il vaccino, la sua famiglia dovrebbe essere responsabile del costo delle risposte di salute pubblica e, se c’è danno per gli altri, dovrebbe essere responsabile per il costo e l’esito in modo molto simile ad altri casi di lesioni personali.

Il governo dovrebbe creare un fondo di compensazione che sia parallelo al VICP (programma di compensazione degli infortuni da vaccino) e paghi le spese per l’assistenza e la salute pubblica associate alle malattie prevenibili con il vaccino finanziate da sanzioni valutate sui piani di assicurazione sanitaria che non hanno tassi di immunizzazione del 95% per tutti i bambini dall’età di 2 anni.

L’ACA prevede che tutti i piani assicurativi abbiano una copertura del primo dollaro di tutti i vaccini raccomandati dall’ACIP (standard) e non copays o spese vive per le visite ai bambini. Il governo federale dovrebbe incoraggiare i genitori a immunizzare i propri figli attraverso ulteriori crediti d’imposta per coloro che pagano la loro assicurazione o altri premi per coloro che ottengono una copertura gratuita. Dovremmo anche considerare una sanzione per coloro che non hanno avuto un minimo di vaccinazioni consigliate entro i 2 anni di età.

Supervisione del medico

Alcune pratiche mediche hanno assecondato i genitori che rifiutano la vaccinazione o assumono un programma alternativo basato sull’ispirazione cosmica e sul ragionamento irrazionale di un praticante anomalo. Purtroppo anche questo pone i loro figli a rischio di contrarre una malattia a cui avrebbero potuto essere immuni e, in virtù della pretesa infondata di "sovraccaricare il loro sistema immunitario immaturo," dividono i vaccini e trasformano in due o tre un’esperienza spiacevole per il bambino.

Questi medici affermano di stare attenti al bambino malato "vittima" chi ha bisogno di accesso a una buona assistenza. Sfortunatamente, questi medici premurosi stanno anche mettendo i loro pazienti più vulnerabili a rischio di esposizione semplicemente sedendosi nella loro sala d’attesa o in sala d’esame.

Le commissioni mediche statali devono decidere se le azioni degli operatori sanitari che difendono la vaccinazione e minano gli sforzi di salute pubblica delle loro comunità giustificano indagini e interventi. Ci sono molti medici e altri professionisti sanitari autorizzati che banalizzano e scoraggiano l’immunizzazione, sia per motivi filosofici, finanziari o di autopromozione.

Quando i pazienti che influenzano contraggono malattie prevenibili e hanno esiti negativi o causano la diffusione a una popolazione vulnerabile, dovrebbero essere ritenuti responsabili per negligenza. Se è nel mezzo di un’epidemia o di un’epidemia, le commissioni mediche devono sanzionare o sospendere le licenze.

Non è lontano paragonare questo al disastroso esito di un’ideologia terroristica che usa i social media e la propaganda emotiva per influenzare i pensieri e le azioni dei cittadini sensibili che poi fanno del male agli altri.

La gente supera il Primo Emendamento "discorso libero" quando qualcuno ispira dei convertiti che poi, quando i loro figli contraggono una malattia grave e contagiosa, oltrepassano il confine dei diritti individuali con uno che influisce negativamente sulla vita delle persone che li circondano.

Russell C. Libby, MD è fondatore e presidente del Virginia Pediatric Group, uno studio pediatrico di cure primarie con tre uffici nel nord della Virginia, e presidente dell’associazione pratica indipendente HeathConnect IPA.

Divulgazioni

Libby è direttore medico per National Physician Care, un’organizzazione di acquisti di gruppo per medici privati.

L’ospedale di Dallas che ha curato il primo paziente di Ebola diagnosticato negli Stati Uniti "commesso errori," ha detto un funzionario dell’ospedale in un’udienza al Congresso.

Nella sua cura iniziale di Thomas Eric Duncan, "non abbiamo diagnosticato correttamente i suoi sintomi come quelli dell’Ebola," ha detto Daniel Varga, MD, direttore clinico del Texas Health Resources, che gestisce la struttura di Dallas, Texas Health Presbyterian Hospital.

"Siamo profondamente dispiaciuti," Varga ha detto a un sottocomitato del Comitato per l’energia e il commercio della Camera.

Ma Varga ha insistito sul fatto che durante le sue cure successive sono stati seguiti tutti i protocolli appropriati per il trattamento di una persona con sospetta Ebola, compresi i dispositivi di protezione individuale per tutti gli operatori sanitari coinvolti.

Ha detto che non è chiaro come due infermiere, entrambe curate Duncan nel reparto di terapia intensiva, siano state infettate. Varga ha descritto la coppia, Nina Pham e Amber Vinson, come "estremamente abile" infermieri che hanno utilizzato "misure protettive complete secondo i protocolli CDC."

"Ma è chiaro che c’è stata un’esposizione da qualche parte, a volte."

Duncan è venuto al pronto soccorso dell’ospedale alle 22:30. il 25 settembre, ha detto Varga, con una febbre di 100,1 ° F, dolore addominale, vertigini, nausea e mal di testa. È stato esaminato e testato per un periodo di 4 ore, durante le quali la sua febbre è salita a 103 ° F, ma in seguito è scesa a 101,2 ° F.

Alla fine è stato dimesso, solo per tornare in ambulanza il 28 settembre con sintomi simili "soddisfacevano molti dei criteri dell’algoritmo Ebola."

Ci sono lezioni chiare da imparare, ha commentato la deputata Diana DeGette (D-Colo.), Membro della graduatoria del sottocomitato.

"Sarebbe un eufemismo affermare che la risposta al primo paziente con sede negli Stati Uniti con Ebola è stata gestita male, causando rischi a decine di persone in più," lei disse.

Ha detto che gli eventi di Dallas sottolineano la necessità di una migliore formazione dei primi soccorritori e del personale del pronto soccorso, "non solo inviare loro e-mail e bollettini." Inoltre, ha detto, dispositivi di protezione più robusti devono essere più ampiamente disponibili e la prossima volta la risposta del CDC dovrebbe essere più rapida.

L’agenzia non ha inviato il personale fino a dopo che Duncan è stato diagnosticato il 30 settembre, anche se Frieden ha detto all’inizio di questa settimana che verrà istituito un nuovo team di risposta rapida per raggiungere più rapidamente eventuali casi futuri.

Gran parte della discussione in udienza si è concentrata sulla questione della limitazione dei viaggi dai tre paesi più colpiti dall’epidemia – Guinea, Liberia e Sierra Leone – con il direttore del CDC Tom Frieden, MD, sul posto caldo per la maggior parte di esso .

Il presidente della sottocommissione, Rep.Tim Murphy (R-Pa.), Ha detto che i suoi messaggi da portare a casa dall’udienza di 3 ore includevano la necessità di un "divieto immediato di pubblicità, non essenziale" viaggiare dai tre paesi.

Ha anche sollecitato una quarantena obbligatoria per qualsiasi americano che abbia curato pazienti di Ebola o abbia viaggiato e tornato dai tre paesi, incluso il divieto di viaggi nazionali.

Frieden ha sostenuto che vietare i viaggiatori dai tre paesi significherebbe semplicemente che avrebbero trovato altri modi per arrivare negli Stati Uniti, modi che renderebbero più difficile per i funzionari sanitari rintracciarli, testarli e metterli in quarantena se necessario.